Tag Archives: celichia

Sensibilità al glutine o celiachia?

Essere “sensibili” al glutine non è come dire di essere “celiaci”.

La sensibilità al glutine è un disturbo metabolico meno severo rispetto alla malattia celiaca, dove il paziente trae beneficio da una dieta priva di glutine, nonostante mediante accertamenti medici sia stata esclusa la presenza di celiachia. Pertanto, un soggetto sensibile al glutine manifesta i sintomi tipici della celiachia pur non essendone affetto.

La celiachia è invece una malattia cronica su base autoimmune dell'intestino tenue, che interessa soggetti geneticamente predisposti di tutte le fasce di età. Nei pazienti celiaci, l'ingestione di alimenti contenenti glutine scatena una risposta immunitaria a livello intestinale, che danneggia la mucosa dell'intestino tenue. Da tale danno scaturiscono i sintomi tipici della malattia che includono dolori addominali, diarrea e/o costipazione cronica, ritardo nella crescita (nei bambini), anemia e stanchezza psicofisica.

Per poter parlare di celiachia, quindi, non basta la presenza di sintomi fortemente suggestivi che potrebbero trarre in inganno ma occorre, sempre e comunque, dimostrarne l'esistenza tramite specifici test; primo fra tutti la ricerca di autoanticorpi contro la transglutaminasi tissutale 2: anti-TG2.

Talvolta i sintomi della celiachia sono assenti o si manifestano in modo atipico: possiamo quindi avere dei soggetti celiaci che non manifestano disordini intestinali.

Per entrambe le condizioni è necessario rivalutare l'alimentazione nella sua interezza ma per fare questo occorre farsi accompagnare da un professionista (Nutrizionista) nella scoperta del mondo gluten free, che è altrettanto vario, ricco e gustoso! Evitiamo il “fai da te”, parliamo di patologie o di disturbi fisici ben definiti e non di mode. C’è in discussione la nostra SALUTE.

farina Fotolia_63543838_Subscription_XL1-296x196